EMERGENZE RUBRICA CONTATTO UBICAZIONE GALLERY LINK SITE MAP PRINT VERSION
Turismo
..
..
Centro Prospò:
 
Area pubblica multifunzionale terminata nel 1993 con parco, magazzini comunali, posteggi ed autosilo. Il parco è abbellito dalla presenza di numerose statue bronzee dell'artista comanese Nag Arnoldi. 
 
..
Chiesa parrocchiale di Santa Maria:
 
Monumento storico, documentato per la prima volta nel 1359, con all'interno stucchi di Giovan Antonio Marchi. La muratura più antica è quella del campanile, recentemente restaurato unitamente agli orologi, alle meridiane ed all'impianto campanario.
..

Oratorio di San Bernardo:

 
Eremo e chiesetta al cui interno spiccano affreschi cinquecenteschi di Giovanni Battista Tarilli.

 

..

Oratorio di San Rocco:

 
Edificato nel 1670 e ristrutturato negli anni ottanta. All'interno un affresco di Nag Arnoldi e degli affreschi cinquecenteschi staccati da una masseria ristrutturata. All'esterno una statua bronzea di San Rocco sempre dell'artista comanese.
..

Scuola dell'infanzia Tèra da Mèzz:



La nuova scuola dell'infanzia ubicata fra i due nuclei del villaggio è stata inaugurata a dicembre 2015.

Sul tetto è possibile passeggiare e godere di una vista sia sul lago di Lugano che verso il suggestivo nucleo di Tèra d'súra e Tèra d'sott.

..
Via Crucis:
 
Inaugurata il 2 giugno 2011 con 14 stazioni progettate dall'Arch. Giampiero Camponovo e decorate da rilievi in bronzo realizzati da Nag Arnoldi.
..
Massi coppellari ed affilatoi:
 
Presenza di massi coppellari ed afilatoi sul territorio comunale. 
..
Punto panoramico:
 
Lugano dalla collina di San Bernardo.
  ..

La ViaGottardo nel comune di Comano

 

La ViaGottardo, ovvero il sentiero culturale che unisce il nord al sud delle Alpi, ripercorre le tracce della storica «Strada del Gottardo». L’interesse a questo itinerario, essenziale nella storia del traffico svizzero, rimane molto forte; nonostante le attuali ricerche smentiscano l’importanza primordiale del Passo del San Gottardo per lo sviluppo del traffico nel periodo medievale. Queste recenti scoperte dimostrerebbero la differenza tra mito e realtà.
La strada principale della ViaGottardo è fondamentalmente basata su quella già esistente e risalente all’inizio del XIII secolo. L’itinerario di allora collegava Basilea a Chiasso, transitando per l’Unteren Hauenstein e il Passo del San Gottardo.
Fin verso la fine del XIX secolo, la strada era in costante concorrenza con i passi alpini grigionesi, ma solamente nel 1882, con l’apertura della ferrovia del Gottardo, la strada si affermò, divenendo il transito più significativo attraverso le Alpi svizzere. Ancora oggi si trovano sul terreno numerose tracce delle precedenti vie di collegamento, dalle mulattiere in periodo medievale alle strade percorse dai cocchi postali, durante il XIX secolo.
La ViaGottardo si dirige da Tesserete a Comano, passando attraverso il bosco di Sasso Scuro. Un attimo dopo sfiora il Colle di San Clemente con la sua omonima cappella, per poi raggiungere la misteriosa Torre di Redde. La torre era conosciuta poiché un tempo, nel 1310, si scoprì che nelle sue vicinanze era presente un insediamento di coloni, in seguito abbandonato probabilmente a causa della peste. Torniamo alla ViaGottardo, che si rialza, raggiungendo un’altezza di 707 m s. l. m. fino a San Bernardo, che si trova già nel territorio del comune di Comano. Proprio dall’eremo di San Bernardo, un luogo storico, è possibile godere di uno spettacolare panorama. A pochi passi, nelle vicinanze, troviamo Lugano, con il suo Monte San Salvatore. L’itinerario prosegue su un sentiero nel bosco, il quale scende circa 200 metri per raggiungere il centro del paese.
Infine, la ViaGottardo giunge nel comprensorio di Comano su un sentiero storico di importanza locale. L’antico asse di transito nord-sud non corrisponde allo stesso itinerario che percorriamo noi oggi sulla ViaGottardo. Il vecchio itinerario si trovava proprio dove tutt’oggi sono presenti le nostre autostrade e ferrovie.
Per ulteriori informazioni, consultare il sito internet: www.viagottardo.ch

..
Studi RSI:
 
Complesso televisivo inaugurato nel 1976.
..
..
Statua Nag Arnoldi al Parco Prospò
.. .. ..
..
.. .. ..
..

© www.comano.ch – credits
Ultimo aggiornamento della pagina: 23.02.2016
Visualizzazione: RegolareStampa

..
.. .. ..
..